Gustiamoci l’Italia!

Gustiamoci lâItalia!

La partenza per le vacanze estive è vicina! Noi abbiamo scelto le vacanze italiane! E voi?
Se non avete già programmato il vostro itinerario, condividiamo i nostri luoghi del cuore da nord a sud lungo la nostra bella Italia, raccontandovi quelli più significativi per la nostra famiglia.... magari lo diventeranno anche per voi!?

Madonna di Campiglio e Cortina D’Ampezzo sono entrambi luoghi del cuore, noi quattro fratelli accompagnati molto spesso solo dalla mamma e dalla sua pazienza - il Babbo era al Biscottificio a lavorare - avete idea a quei tempi? Il viaggio era lunghissimo e noi eravamo delle pesti già nel tragitto. La macchina profumava di biscotti e di cotture del Biscottificio, un profumo familiare, l’odore che ancora oggi accompagna ogni viaggio delle vacanze in famiglia. Per fortuna che le pause per mangiare brioscine, Pan di ramerino e fette di Mantovana ci distraevano dai litigi di fratelli! Ovviamente i biscottini li portavamo di scorta per tutta la settimana e non mancavano mai i presenti ai proprietari degli hotel, che ormai ci aspettavano felici di anno in anno per riassaporare le delizie pratesi nel sacchetto Blu Mattei.

Le due località sono mete perfette anche durante l’estate, meno affollate del mare, offrono numerose attività all’aria aperta, dove poter respirare a pieni polmoni aria pulita, rinfrescarsi negli abbondanti laghi e fiumi del territorio e fare bellissime passeggiate e pranzi presso i rifugi.

La Toscana, la nostra amatissima Regione! A Prato, si trova da sempre il Biscottificio Antonio Mattei e nel capoluogo il piccolo Museo Bottega, la nostra seconda casa è situata nel centro di Firenze.

Ernesto Pandolfini con la famiglia - Anni â50
Ernesto Pandolfini con la famiglia - Anni ’50 

Le meravigliose Cinque Terre,  in questa zona della Liguria è nata la nostra nonna materna Adele, ed è proprio qui che ha conosciuto il nonno Beniamino, Finanziere originario di Napoli, si spostava per prestare servizio in Liguria; all’epoca la nonna era promessa ad un suo lontano parente, ma si innamorò perdutamente del nonno e scappò con lui. Si trasferirono a Pozzuoli dove nacquero i loro cinque figli, per ultima la nostra mamma Maria Laura.
L’incontro tra la Mamma e il Babbo Paolo avvenne proprio a Pozzuoli dove il Babbo era militare.
Quando vide il Babbo la prima volta era poco più che una bambina, il Babbo le promise che sarebbe tornato e che l’avrebbe sposata... mantenne la promessa!
Nel frattempo si scrissero numerose romantiche lettere da Napoli a Prato, per sposarsi poi nella Chiesa di San Gennaro a Pozzuoli il 22 gennaio del 1953.

Gli amori epistolari, i viaggi e i trasferimenti seguendo il cuore sono molto diffusi nella nostra famiglia, lo testimoniano anche le tante lettere che continuiamo scoprire, sembra di leggere un romanzo.
E fu amore romantico anche quello della nostra Zia Maria, unica sorella del Babbo Paolo, che, frequentando i tre fratelli della mamma, incontrò l’affascinante Conte Wolfgang, tedesco di adozione napoletana, i due si sposarono in breve tempo e lei da Prato si trasferì a vivere a Pozzuoli, dove ha vissuto fino alla sua morte pochi anni fa.

Babbo Paolo e Mamma Maria Laura - Estate del '52
Babbo Paolo e Mamma Maria Laura - Estate del '52

Tappa obbligatoria Procida che dal porto di Pozzuoli si raggiunge in un soffio. Non ha bisogno di presentazioni quest’anno dato che è stata eletta Capitale italiana della cultura 2022 ed è un laboratorio culturale di felicità sociale.

Arriviamo dalla Campania precisamente a Salina, è difficile scegliere una preferita tra le Eolie.
La prima volta, tanti anni fa a Salina si può dire letteralmente che rimasi ipnotizzata dall’odore del pane, era fortissimo e di una bontà inaspettata! E' a Salina che ho assaggiato per la prima volta Il Pane Cunzato, una delle tante straordinarie tradizioni culinarie siciliane, mangiarlo sull’isola ha un sapore speciale! Si tratta di pane di produzione locale condito con pomodori datterini, formaggio primo sale, Capperi di Salina e filetti di acciughe sott’olio. Indimenticabile la luce della mattina prestissimo con il sole già alto.

Ormai mi sento a casa all’ Hotel Signum, i fratelli Luca e Martina Caruso con il padre Michele ed Elena sono legatissimi a Salina dove sono nati e cresciuti ed hanno creato un gioiello di accoglienza sull’isola, un sapore familiare, semplice e molto, molto raffinato.

Restiamo in Sicilia ma sulla terra ferma: nella zona di Trapani, a Menfi piccola località  dove si è trasferito da Pozzuoli con la famiglia il nostro amato cugino Alessandro. Le spiaggie di sabbia finissima e il mare blu fanno da contorno a questa piacevole visita che è una delle tante sorprese della bella Sicilia.

Nonna Maria Laura con i nipotini - 2020
Nonna Maria Laura con i nipotini - 2020

Terminiamo il nostro tour a sud ovest della Sardegna, esattamente a Piscinas, appena attraversate le miniere abbandonate,  tra il mirto e la macchia mediterranea, ecco la sorpresa: spiaggia bellissima e mare incontaminato e selvaggio, uno spettacolo incantevole, il tempo qui sembra che si sia fermato, la natura ha levigato questo paesaggio attraverso gli anni, dando vita ad un ambiente naturale ed unico rimasto intatto e silenzioso.

Per ora abbiamo finito il nostro tour virtuale passando dal mare ai monti e dal nord al sud della nostra penisola, i posti del cuore sarebbero ancora tanti da elencare e di sicuro e ci saranno a breve nuove occasioni per  continuare a raccontarveli. Magari nel frattempo anche voi ci racconterete i vostri?

Buone vacanze, augurandovi di passare una serena estate nei vostri luoghi del cuore con le persone che amate!

Condividi