ITA | ENG

Blog

ACCETTA L'UTILIZZO DEI COOKIES PER VEDERE QUESTO CONTENUTO

Dall’antipasto al dolce: cinque must della cucina toscana

Pubblicato il

In Toscana gran parte della cucina è composta da ingredienti semplici ma così gustosi da conquistare i palati di tutto il mondo.
Per soddisfare tutti gli estimatori dalla nostra meravigliosa regione, abbiamo pensato ad un menù “made in Tuscany” da poter preparare a casa.
Iniziamo con dei crostini a base di Pane Toscano leggermente tostato, Finocchiona IGP e carciofi cotti in padella. La finocchiona è un insaccato tipico toscano preparato con carne di maiale macinata, aromatizzata con semi di finocchio e bagnata con vino rosso; potete acquistarla online dal Salumificio Mannori di Prato, insieme ad altre prelibatezze autoctone.
Ed ecco QUI una ricetta di Giallo Zafferano semplice e veloce per i carciofi.
Inoltre, per chi vuole cimentarsi nella preparazione del pane toscano, ecco QUI la ricetta di Dissapore.
Passiamo al primo avventurandoci in un succulento piatto di Pici all’Aglione.
L’Aglione è una varietà di aglio gigante tipica della Val di Chiana ed è presidio Slow Food.
Ha un sapore molto delicato e unito al pomodoro e a pochi altri ingredienti diventa il condimento perfetto per i pici, rigorosamente al dente.
Per prepararli consigliamo la ricetta di La cucina Italiana, che trovate cliccando QUI.
Proviene sempre dalla Val di Chiana anche il nostro secondo: La Fiorentina.
Recatevi dal vostro macellaio e chiedete un taglio di Chianina di almeno 3 centimetri di spessore e 700/800 grammi di peso, con filetto e contro-filetto e con l’osso in evidenza dalla caratteristica forma a T. (Cuocetela al sangue, come da tradizione!)
Tuscany People vi svela i segreti per cucinare la Bistecca alla Fiorentina perfetta, con tanto di citazioni di Pellegrino Artusi (n. 1820 – m.1911): QUI 

Anche i contorni hanno la loro importanza, vi suggeriamo un piatto tipico del territorio fiorentino: i Fagioli all’uccelletto.
La preparazione richiede un po’ di tempo, ma sarete ricompensati dal gusto!
Dopo aver lasciato i fagioli in ammollo per sei ore, portateli a bollore in acqua insieme al sedano, la salvia e il pepe, scolateli e cuoceteli in padella con i pomodori pelati, l’olio extra vergine d’oliva, l’aglio e peperoncino. Una variante ancora più gustosa e diffusa nel territorio Toscano, prevede di aggiungere la salsiccia per insapore il sugo.
Seguite i consigli di Giunti Piattoforte QUI.
E per concludere il pasto come ogni toscano ama fare:
Biscotti di Prato alle mandorle accompagnati dal Vinsanto!
Le ricette più antiche di questo abbinamento sono quella della fabbrica di biscotti Antonio Mattei dal 1858 a Prato per i biscotti (ben noti come Cantucci o Cantuccini) e quella dell’azienda vinicola Marchesi Antinori, ora alla 26° generazione, per il vino dolce chiamato in Toscana Vin Santo.
Entrambi acquistabili nel nostro Shop online. 

Buon appetito e a presto!
ACCETTA L'UTILIZZO DEI COOKIES PER VEDERE QUESTO CONTENUTO